.

McCartney infiamma l’Unipol Arena

Bologna, Unipol Arena. Tredicimila sono stati i nostalgici provenienti da tutta Italia che per tre ore hanno rivissuto la magia degli anni ’60 assicurandosi un posto al concerto dell’ex Beatle, nonché attuale membro degli ‘’Wings’’, Sir Paul McCartney.  L’idea che tutti hanno avuto a primo impatto è stata quella di un inglesino dall’aspetto appena invecchiato ma dalla voce ancora  intatta, inalterata dal passare del tempo.  Dopo alcuni pezzi degli Wings, il baronetto ha fatto letteralmente infiammare la sala durante la magistrale performance di uno dei suoi classici, ‘’Live and let die’’, durante la quale il pubblico non ha saputo contenere il visibilio. A tutto questo si aggiunge, come se non bastasse, uno spettacolo pirotecnico che vedeva il palasport illuminarsi di fuochi, luci e colori.  Grande successo dunque per Sir Paul, che ha portato sul palco un po’ di nostalgia facendo rivivere al pubblico in sala, con grande tenerezza e genialità, un po’ della ormai dimenticata Swinging London. Uno spettacolo “multi generazionale” quello del 26 Novembre, che ha visto commuoversi uomini e donne di ogni età al suono di ‘’Yesterday’’. Sintomo questo che ci fa capire come la musica riesce ancora ad unire tutti e  mettere d’accordo migliaia di persone, senza discriminazioni. In altre parole, quelle di Paul(con le quali chiuse la serata):‘’Alla fine l’ amore che ricevi è uguale a quello che effondi”. Una massima che tutti dovrebbero tenere a mente.
Benedetta Frassineti

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...