.

Steve Jobs: la morte e il mito

«Steve Jobs, il visionario della Apple, muore a 56 anni». Sono queste le parole con cui il  New York Times, citando Obama, annuncia la morte di Steve Jobs il 6 ottobre 2011 all’età di soli 56 anni. Il genio di Cupertino ha  combattuto negli ultimi sette anni contro un tumore al pancreas che ha avuto la meglio. Conosciuto da tutti per le grandi innovazioni che hanno portato nell’ambito della tecnologia a creare  un vero impero: la Apple.  Questa azienda è diventata una delle più competitive e perfino, secondo alcuni, la migliore nel suo campo.  I suoi prodotti sono i più richiesti e i più ricercati. La grande commozione ha fatto da padrone  nell’ultimo saluto al “dio” della tecnologia. “La mela morsicata” non è più solo un marchio è diventata ormai uno stile di vita fino quasi a rasentare l’ossessione. IPod, IPad, IPhone sono ormai diventate parole di uso comune ma molto spesso stanno a rappresentare molto di più di quello che sono: sembra quasi che siano sinonimo do moda, tendenza e modernità. Proprio questa è la particolarità delle creazioni di Steve, non solo  l’innovazione ma anche la ricercatezza e la cura dei particolari hanno reso i suoi prodotti estremamente competitivi e all’avanguardia.  Forse è per questo che  la sua morte è risultata agli occhi del mondo così toccante, come se fosse morto l’ultimo grande “inventore”.

Sara Fraolini

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...