./Mondo

In Egitto una partita diventa una strage

Il giorno 1 Febbraio 2012 a Port Said si è tenuta una vera e propria strage a causa di una partita di calcio. La partita era tra la squadra della capitale l’Al Masri contro l’’Al Ahli del Cairo. Alla fine del gioco, concluso con la vittoria dell’Al Masri per 3-1, i tifosi dell’Al Ahli sono entrati in campo ed hanno incominciato a inseguire i giocatori della loro squadra, fino al tunnel che porta agli spogliatoi; con questo gesto è iniziata anche la lotta con i tifosi della squadra avversaria e le forza dell’ordine giunte sul posto. Lo spogliatoio si è trasformato in breve tempo in un macello; 74 vittime e centinaia di feriti. Secondo testimoni all’inizio della partita il clima tra le due fazioni era buono, ma partiti i primi insulti è scoppiato il delirio. Il ministro degli interni Mohamed Ibrahim ha reso noto che molti dei caduti sono stati schiacciati nella calca e che sono state arrestate 47 persone. Anche al Cairo le cose non sono andate come previsto, infatti l’arbitro che stava dirigendo una partita locale, avendo avuto notizie del disastro avvenuto a Port Said, ha interrotto la partita provocando nelle tifoserie collera e rabbia; quest’ultimi appiccarono il fuoco in vari settori dello stadio senza causare per fortuna morti o feriti però. La Federcalcio egiziana, dopo tali episodi ha deciso di rinviare tutte le partite a data da destinarsi e il Parlamento si è convocato il giorno dopo con seduta straordinaria. Nel trovare i colpevoli di questi avvenimenti i fratelli musulmani, maggiore forza politica del paese dopo-Mubarak, si è espressa dicendo che i colpevoli e provocatori della vicenda sono gli stessi sostenitori del presidente deposto; a parlare è stato Essam al-Erian in un comunicato sul sito del (Pji) Partito delle libertà e di giustizia. Le vittime dovrebbero far riflettere tutte le tifoserie, quelle di tutto il mondo, che il calcio come tutti gli sport è la cosa più libera che esiste e non esiste che si ferisca o si uccida per motivi puerili e anti costruttivi.

Valerio Pampaglini

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...