./Italia

Italia come la Siberia, la neve mette ko lo stivale

Il mese di febbraio  è stato inaugurato in modo sicuramente insolito. Infatti nella mattina del primo giorno del mese più di mezza Italia ha trovato paesaggi innevati al suo risveglio. Le condizioni meteo non sono migliorate con l’avanzare dei giorni, colpa il continuo susseguirsi di nevicate e le temperature che quasi mai hanno superato lo zero.La causa, secondo gli esperti, è la perturbazione siberiana che ha raggiunto l’Europa proprio agli inizi del mese colpendo sopratutto l’Italia che tra strade ghiacciate, paesi isolati e scuole chiuse si è trovata in gran parte paralizzata. I disagi sono stati molti sopratutto in città come L’Aquila ed in Emilia Romagna e la stima dei morti, per adesso intorno ai 30, sembra tragicamente destinata a salire. Questa crisi ha fatto nascere diverse polemiche sulla gestione dell’emergenza come quella a Roma che vede il sindaco Alemanno e il capo della Protezione Civile Gabrielli accusarsi a vicenda riguardo alle responsabilità.  Ma questa crisi è realmente giustificata?L’Italia non è certo abituata a nevicate così forti ma molti paesi rimangono stupiti della nostra situazione, infatti molte città pur sapendo con largo anticipo l’arrivo della perturbazione hanno chiuso le scuole e talvolta anche gli uffici senza poi prendere misure precauzionali come lo spargimento di sale e la rimozione delle vetture dalle vie principali. Questo maltempo nei prossimi giorni potrebbe portare a problemi consistenti come la mancanza di gas,, infatti l’Italia lo importa quasi interamente dalla Russia che, sempre a causa del freddo siberiano, ne sta consumando moltissimo rischiando di lasciare a secco i paesi importatori. Come se non bastasse è previsto l’arrivo di una nuova tormenta di neve tra venerdì e sabato e anche questo weekend non ci rimarrà nient’altro che fare pupazzi di neve in giardino.

 

Luca Celani 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...