./Mondo

I Grammy il “soul” di Adele straccia il pop del main stream

 Il 12 febbraio si è tenuta allo Staples Center la 54esima premiazione dei Grammy Awards, i premi dati dalla Recording Academy agli artisti più significativi dell’anno trascorso. Come al solito lo show è stato strutturato con la classica formula “americana” che prevede le esibizioni di numerosi artisti internazionali intervallate dalle consegne dei premi, considerati gli Oscar della musica mondiale. Lo spettacolo doveva intrattenere ma si è rivelato molto più noioso di quanto si pensasse, complici la prevedibilità degli artisti premiati e le esibizioni che nel tentativo vano di stupire sono apparse eccessivamente kitsch e banali. Sembra infatti che alla musica pop non bastino più coreografie ed esplosioni per stupire o intrattenere e forse la colpa sta  proprio nelle canzoni che sembrano lasciare ormai il posto all’artista e all’immagine che vuole dare di se, trasformando questi eventi in passerelle di manichini ambulanti da lasciare in pasto ai fotografi. Alla fine della serata l’unico che non esce con le ossa rotte è il caro e vecchio Paul McCartney cui hanno affidato la conclusione delle premiazioni con un medley di canzoni tratte dall’album Abbey Road, come a confermare l’idea che il meglio ormai viene solo dal passato. Nello show non sono mancati momenti attesi come il tributo a Whitney Houston affidato a Jennifer Hudson sulle note di “I will always love you” con tanto di lacrime a fine esibizione. Gli artisti premiati sono stati i Foo Fighters con 4 statuette, Bon Iver e Skrillex con 2 premi ciascuno e molti altri, famosi soprattutto in America. Questa edizione è stata però vinta da Adele che oltre a ricevere ben 6 Grammy ha scelto il palco dello Staples Center per tornare a cantare dopo l’operazione alle corde vocali. E anche il suo successo sembra ricalcare la tendenza del pubblico pop che ultimamente preferisce una cantante più “reale” alle stucchevoli rivali da passerella.

 

Luca Celani 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...