Internet/Italia

#Emigriamo #Viadallitalia, ecco la reazione della rete ai risultati elettorali

Delusi, amareggiati, abbattuti, disorientati. Ecco come si sentono gli italiani dopo qualche giorno dal voto, almeno sui social network.

Su twitter infatti gli hashtag che vanno per la maggiore sono proprio #emigriamo e #viadallitalia che fanno da contorno a commenti amareggiati sul post-elezioni italiano.
Mentre il mondo ci guarda con occhi attenti, i mercati non sembrano aiutarci e la politica non sa che pesci pigliare, in molti hanno vagliato l’ipotesi di abbandonare il “suol natio” in favore delle prospettive offerte da paesi stranieri.

Chi invece si trova già all’estero se ne compiace consigliando ad amici di facebook e non solo di reggiungerli.  Anche su facebook infatti sono già nati gruppi come Io Espatrio e Io Emigro che spingono a trovare veramente un lavoro fuori dall’Italia magari a Londra, una delle mete più ambite.

Ecco qualche commento ironico su twitter.

tweet1

tweet2

tweet3tweet4

La maggior parte delle persone però, anche avendo aderito alla provocazione dei social sull’onda della delusione e della frustrazione, a mente fredda, non lascerebbe mai il Belpaese.
Perchè come dice  qualcuno su Facebook: “l’Italia è casa, ma lo stress è tanto”.

Questo divertente e curioso sfogo della rete nei confronti delle elezioni porta però anche testimonianze sincere delmodo in cui molti vivono l’Italia.

Come Anna che si è laureata in scienze politiche a Pisa e nel 2010 e aveva partecipato al corso per diventare mediatrice civile e commerciale che si è concluso con “40.000 mediatori rimasti praticamente senza lavoro, milioni di euro investiti” nel nulla. Allora si è “inventata un lavoro”: scrivere progetti sociali per le associazioni.
O altri come  Francesco, che lavora per un’organizzazione internazionale. Quando le proiezioni hanno reso chiaro il caos delle votazioni, ha informato sul suo profilo Facebook che sarebbe partito, invitando anche gli altri a non investire in Italia. Francesco aveva in mente di comprare casa in campagna e darsi all’agricoltura biologica ma adesso non se la sente più. Il voto lo ha spiazzato, pensava che gli italiani, dopo più di un anno di sacrifici, avessero capito che “se l’Ue ci bacchetta è per un motivo”.

Più che di politica in questo caso si parla di disillusione e di completa sfiducia nei confronti del futuro, un tratto ormai da troppo tempo distintivo degli italiani.

Luca Celani

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...